Le Grandi Recensioni

About Ares


Ares è un blogger come tanti.

Maleducato e poco democratico, mi diletto nel prendere per il culo tutto e tutti, con sarcasmo e con l’uso del paradosso. Un po’ scrittore (hahahahahahaa!!!), traduttore (a volte), musicista (a volte), so esattamente di cosa sta scrivendo, so cosa scrivo e perché.

Questo blog è una costola di TerrestriViOdio/Oggi Ce L’ho Con Te, il mio blog principale.

Scrivo solo ed esclusivamente di dischi, film, libri che ho ascoltato, visto e letto. Solo cose che mi interessano o incuriosiscono, per questo sarà difficile trovare recensioni su Beyonce’ o i film di Ozpetek o i libri di Camilleri. Le pigne nel culo ve le lascio volentieri… resto comunque a disposizione per recensioni su richiesta, ma non rompete i coglioni se stronco il vostro disco/film/libro preferito.

La cosa davvero importante è questa: tutti i commenti del genere “non hai capito un cazzo” et similia verranno cestinati, a meno che non portino un qualche tipo di critica costruttiva e riescano a generare un sano dibattito.. Quindi evitate di perdere il poco tempo che vi rimane lasciando commenti idioti come quello qui sotto (sparare sentenze a caso e poi nascondersi dopo aver ricevuto risposta a tono) o come il mona da Cadoneghe con la foto di Slash nel profilo facebook (potrei mettere il link…meglio di no, va…) il cui commento è diventato spam.

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. eleonora said, on maggio 31, 2010 at 07:07

    Carissimo,
    Ti richiedo una recensione.
    Wolf Parade – At Mount Zoomer
    un bacio

    eleonora

    Mi piace

  2. simone said, on giugno 6, 2010 at 10:29

    Gentile,

    capito per caso sul tuo blog e leggo la recensione del nuovo libro di coetzee.
    Premessa: il blog è il tuo e puoi scriverci quanto più t’aggrada e ti soddisfa.
    Io leggo e commento.

    Bene. Commento così: tu davvero non hai capito una singola parola di quello hai letto, né mi pare questa la sede per starti a spiegare l’entità del libro che t’è passato per le mani.
    Trovo francamente spaventoso il fatto che ognuno, persino un qualunque pennivendolo, possa giudicare tanto definitivamente il più grande premio Nobel degli ultimi anni. Abominio dell’era mediatica.

    In conclusione, amico, ti consiglio caldamente di evitare figuracce del genere: limitati a scrivere della reunion degli Stone Temple Pilots e, ti prego, non riempirti la bocca di nomi evidentemente troppo grandi per essere contenuti.
    Nuova dimostrazione di una grande verità: la volpe che non arriva all’uva dice che è acerba.

    Mi piace

    • Ares79 said, on giugno 6, 2010 at 15:28

      Primo: non sono gentile.
      Secondo: non sono tuo amico.
      Terzo: tu chi sei per definire Coetzee il piu’ grande premio Nobel degli ultimi anni? O qualcuno lo ha definito in tal modo e tu ripeti come un pappagallo?
      Quarto: il mondo e’ bello perche’ e’ vario e abbiamo gusti diversi. Questo libro di Coetzee proprio non mi e’ piaciuto, capita. O ti fa incazzare che la gente si permetta di criticare le cose che ti piacciono? Cos’hai, 14 anni?
      Quinto: mi limito a scrivere di quello che leggo, vedo, ascolto. Il prossimo libro sara’ “Donna alla Finestra” di Catherine Dunne, mi piace la letteratura irlandese, e’ permesso o ti infastidisce?
      Sesto: perche’ non proviamo a instaurare un sano dibattito? Per esempio potrei chiederti il tuo personalissimo parere su questo libro. Hai una tua idea? O fai commenti da idiota e basta?

      Mi piace


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: