Le Grandi Recensioni

A Quiet Place

Posted in cinema by Ares on agosto 16, 2018

Ogni volta che mi si presenta qualcosa ambientato in un futuro distopico drizzo le antenne, spalanco occhi e orecchie, cerco tutte le notizie possibili riguardo attori, registi, sceneggiatori eccetera e poi mi metto a guardare.

Se poi c’è Emily Blunt, meglio ancora. Emily Blunt è aldilà del bene e del male.

Dopo aver precisato la mia profonda ammirazione per quella donna, A Quiet Place è un signor film.

Si parte dal giorno 89. Di cosa? Si capisce solo che il mondo è finito, una famiglia si muove in quel che resta di un supermercato in cerca di provviste/medicine cercando di fare il minor rumore possibile. Perché in giro ci sono dei mostri ciechi ma dall’udito finissimo che, evidentemente, sono arrivati 89 giorni prima da non si sa dove a mangiarci tutti. Non c’è un antefatto, niente soldati eroici che soccombono, è tutto già successo e non ci vengono spiegati né il motivo né l’origine (Cloverfield ha fatto scuola tanto che i produttori avevano avuto una mezza idea di far diventare questo film parte dell’universo di mostri creato ad JJ Abrams).

Il SILENZIO è il tema del film. A Quiet Place è sostanzialmente un film muto, i dialoghi “veri” si contano sulle dita di una mano, tutta la comunicazione è non verbale e fatta col linguaggio dei segni (e la giovane attrice che interpreta Regan, Millie Simmonds, è davvero sorda nda).

Per un’ora e mezza seguiamo il dramma di due genitori (Krasinski e la Blunt sono marito e moglie anche nella vita reale) che cercano di sopravvivere, di salvare i propri figli, cercano una soluzione, una speranza. Non solo la lotta contro i mostri, quella è in realtà il contorno.

Come in tutti i film del genere si possono trovare buchi nella trama e pecche di ogni genere, ma A Quiet Place merita di essere visto e apprezzato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: