Le Grandi Recensioni

World War Z

Posted in cinema by Ares on settembre 16, 2013

Morte, distruzione e Brad Pitt.

world_war_z

La storia e’ semplice, e il filone catastrofico “fine del mondo e soprattutto dell’umanità” rimane sempre uno dei miei preferiti.

Un bel giorno, non si capisce bene chi-come-cosa-quando-perché il mondo si ritrova infestato da appestati simili a zombi. molto più veloci e incazzati degli zombi di Romero (e anche senza la voglia o la capacita’ di ballare di quelli di Thriller), che in sostanza mandano in merda tutto il pianeta. Il contagio e’ rapidissimo e non lascia scampo, città distrutte, non si capisce nulla e tutto sembra destinato all’inesorabile crollo.

In tutto questo Brad Pitt viene chiamato per una missione che dietro subdolo ricatto e’ costretto ad accettare.

Finale? Non ve lo dico.

World War Z è ben fatto, la furia degli infetti ricorda 28 Days Later di Danny Boyle (un must del genere) ma a differenza di questo non raggiunge vette di disperazione e perdita di ogni senso di civiltà. World War Z è pur sempre un film americano, quindi in qualche modo un happy end bisogna tirarlo fuori.

Pitt gira il mondo, fa di tutto, è il classico eroe buono e regge il film quasi da solo.

Voto? 7 pieno e anche qualcosa di più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: