Le Grandi Recensioni

Grant Lee Buffalo – Mighty Joe Moon

Posted in dischi, musica by Ares on gennaio 3, 2013

Un piccolo grande classico degli anni 90 caduto nel dimenticatoio senza ragione apparente.

Anno 1994, dagli Stati Uniti arriva grunge a palate, ma si intravedono all’orizzonte anche artisti diversi che propongono una miscela di rock e folk che avrebbe poi influenzato una buona fetta dell’odierna scena indie.

In particolare, ricordo che sulla vecchia Videomusic andavano a braccetto gli Jayhawks e i Grant Lee Buffalo, capitanati da Grant Lee Phillips.

mightyjoemoon

Mighty Joe Moon è probabilmente la migliore prova di una band che nell’ultimo decennio del Ventesimo secolo ha regalato una manciata di album di ottima fattura e che oggi, purtroppo, pochi ricordano. Un disco in bilico tra il rock più energico e aggressivo dell’esordio di Fuzzy, dell’anno precedente, e una vena più malinconica che trova la sua massima espressione in quella meravigliosa Mockingbirds che resta tra le pagine migliori della musica rock americana di quel decennio.

Sempre in bilico tra la tradizione e ventate di psichedelia rock, l’ascolto di Mighty Joe Moon scivola via lungo 13 canzoni perfette a partire dall’apertura di Lone Star Song e passando per Sing Along, la title-track, Lady Godiva and Me e alla chiusura di Rock of Ages. Un disco americano ma che suona molto “europeo”, e pur avendo le radici nell’opera di Neil Young e molti punti in comune con artisti contemporanei come i già citati Jayhawks o Automatic For The People dei R.E.M.

Un grande album, molto maturo nonostante fosse solo la seconda prova per la band. Purtroppo è stato quasi del tutto sepolto dagl ianni e dal passare delle mode, ma siete ancora in tempo per (ri)scoprirlo.

Annunci

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Sidistef said, on gennaio 8, 2013 at 19:22

    Ricordo Videomusic ma ero troppo piccolo per essere colpito dal grunge o surrogati. Eppure il titolo di questo disco mi ha ricordato un film che ho avuto modo di vedere di recente in lingua originale: Mighty Joe Young. Si tratta di uno degli infiniti remake di King Kong e tra gli “sfidanti” del mega scimpanzè Mighty Joe a un certo punto c’era anche il nostro Primo Carnera in carne ed ossa. Forse il riferimento non c’entra niente con il disco ma magari può essere un consiglio per una prossima visione…

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: