Le Grandi Recensioni

Guns n’ Roses – Use Your Illusion I & II

Posted in dischi, musica by Ares on settembre 10, 2011

Use Your Illusion 1 e 2 compiono 20 anni.

E ritengo giusto scrivere qualcosa a tale proposito…quindi, vediamo un po’…non è mai facile scrivere a proposito dei Guns, inevitabilmente scoppio a ridere ripensando a certe immagini...va beh, torniamo a 20 anni fa…

I Guns n’ Roses sono uno dei punti di riferimento del rock alla fine degli anni 80, vengono da Hollywood, sono dei tossici assurdi che hanno fatto un paio di dischi, ed è pieno di gente impazzita per loro. Il loro leader è Axl Rose, pazzo anche lui. I suoi compari sono uno più bruciato dell’altro. E gli salta in mente di pubblicare 2 dischi in un colpo solo.

Occhio, non un doppio album, ma 2 singoli album nel giro di una settimana. Quei cd li comprò mio padre, per un totale di 54.000 lire…

Comunque, i due Use Your Illusion sono la quintessenza del rock pacchiano ed eccessivo voluto da Rose. 2 album che potevano benissimo essere riassunti in un disco singolo in quanto, va detto, non è che sia proprio tutto favoloso nelle 2 ore e oltre totali di musica. Ci sono cose magnifiche e altre francamente discutibili come la doppia versione di Don’t Cry…puoi avere You Could Be Mine e My World…si trovano Estranged, November Rain e Locomotive (che pochi si ricordano ma è una bomba)…ci sono le cover di Knockin on Heaven’s Door e Live and Let Die…ma si possono ascoltare anche The Garden (con Aice Cooper) e Garden Of Eden (col video più ridicolo dell’epoca ma che ancora oggi ha un suo dannato perché)…

Ci sono talmente tante cose che è difficile persino iniziare un discorso su quest’opera…che è stata fondamentale e se fosse uscita un anno più tardi avrebbe forse fatto una brutta fine a causa del grunge…chissà? Il fatto è che diede il via a uno dei tour più pazzeschi della storia, lunghissimo e con cifre da capogiro e condito da una serie di “imprevisti”…”incidenti di percorso”…casini vari che, di fatto, hanno portato alla fine della band originale poi trasformata in un baraccone insensato che ha prodotto Chinese Democracy.

Eppure l’uscita di questi due album rappresenta una tappa fondamentale del rock degli ultimi 25 anni: non fate gli snob, vi esaltate ancora quando sentite You Could Be Mine e pensate a Schwarzenegger che vi dice “hasta la vista, baby” prima di spararvi…vi piegate in due dal ridere quando pensate a come si conciava Axl…restate sbalorditi nell’ascoltare Slash che riusciva a tenere la chitarra in mano nonostante fosse perennemente dilaniato da varie sostanze legali e non…non riuscite a capacitarvi di come Duff McKagan potesse fare…Duff McKagan, e cos’altro poteva fare Duff? Sorridete quando vedete le immagini di Izzy Stradlin’ che scelse di andarsene per salvarsi la pelle (e per fare dischi poco conosciuti me molto carini)…rimanete perplessi quando pensate a Matt Sorum o Gilby Clarke…e se poi ripensate alle immagini di quel tour e alla gente assurda che c’era sul palco (le “coriste”, la “sezione fiati”, Dizzy Reed e Teddy “Zig Zag”) vi sbudellate dal ridere.

Questi due dischi sono tra i migliori esempi dell’eccesso hard rock made in USA nato negli anni 80, l’ultimo esempio di un certo tipo di rock pubblicato al cambio della marea ovvero quando il mercato e il panorama musicale stavano cambiando…e, piacciano o non piacciano, non possono mancare nella vostra discoteca personale.

E questo serve a ricordarvi che il 1991 segna il primo passo verso la fine del mondo.

Annunci

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Alberto said, on settembre 10, 2011 at 13:06

    Due dischi da avere!Punto e Basta!!!

    Mi piace

  2. Julius said, on settembre 10, 2011 at 15:13

    personalmente ascolto sempre volentieri i guns n’ roses, ma Use you Illusion (I e II) li trovo troppo pesanti come album.
    Hai ragione tu Ares, è davvero un’accozzaglia di materiale che poteva benissimo essere scremato in un album unico e probabilmente fantastico. Addirittura certe canzoni (tipo Breakdown) iniziano bene e poi scadono nel casino più totale, altre sono imbarazzanti (right next door to hell, dunt n’ bones. perfect crime, dead horse..). Ma quell’album è stato frutto del cervelo marcio di Axl, che in alcuni casi ha prodotto anche capolavori come Estranged, November Rain, Coma.
    Non sono mai riuscito ad ascoltarlo tutto di seguito, come ho fatto con Appetite e Lies, sia per l’eccessiva lunghezza che per le canzoni…Use your Illusion (decidete voi quale dei due o entrambi) è il canto del cigno dei guns secondo me, e va considerato soprattutto alla luce di quello che è venuto dopo (the spaghetti incident) e molto dopo (chinese democracy).
    Solo una domanda: secondo te il particolare in copertina della Scuola di Atene di Raffaello ha un senso o è frutto della mente malata di William Bruce “mutanda” Rose??

    Julius

    Mi piace

    • Ares79 said, on settembre 10, 2011 at 15:48

      Non toccare Dust n Bones (son un accanito fan di Izzy Stradlin’)!!! Per il resto siam d’accordo. Anzi, vorrei ascoltare questi album come dovevano essere in origine, prima che Axl mettesse le mani su ogni canzone (ne parla Slash nella sua autobiografia)…
      Per la copertina sono pronto a scommettere che anche li c’e’ lo zampino di Rose. Sicuro al 100%

      Mi piace

  3. Julius said, on settembre 10, 2011 at 19:00

    Anch’io ho sempre sostenuto che Stradlin fosse il vero collante della band (e ne ho avuto conferma dalla biografia di Slash), però secondo me il suo genio lo senti nelle ritmiche che fa in Appetite, o nell’aver scritto You ain’t the first!
    Purtroppo di versioni “naked” se ne trovano solo su youtube, tipo di don’t cry e november rain, ma sono più che altro demo vecchissime.

    J.

    Mi piace

    • Ares79 said, on settembre 11, 2011 at 09:41

      O forse nell’aver scritto gran parte dei pezzi migliori della band? I demo di Use Your Illusion da qualche parte si trovano, magari in qualche forum di superaficionados saltano fuori torrent o roba simile, quasi quasi mi metto alla ricerca.

      Mi piace

  4. evaristo said, on settembre 13, 2011 at 10:38

    avendo io i vinili sottolineo che trattasi di due DOPPI album in realta’…per il resto bella roba, bei ricordi

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: