Le Grandi Recensioni

Queen – The Works

Posted in dischi, musica by Ares on ottobre 9, 2010

Archiviata la sbandata di Hot Space, presisi un anno sabbatico per rinfrescarsi le idee, i Queen tornarono a fare i musicisti seri per cercare di dire la loro anche negli anni 80 che in quel momento non facevano altro che sfornare Duran Duran, Spandau Ballet e altre cose più o meno interessanti e più o meno imbarazzanti.

E i signori Mercury, May, Deacon e Taylor riapparvero sulle scene con un album e un paio di singoli che hanno segnato la storia del pop-rock del decennio e non solo.

The Works alla fine risulta essere un album riuscito e a suo modo interessante. Merito di 4 singoli di grande impatto e diversissimi, poiche’ frutto di ciascuno dei membri della band. Brani hard rock, ballate, rockabilly, un gioiellino chitarra-voce come Is This The World We Created? e in generale un senso di modernità che pervade l’intero album.

Se a Roger Taylor va il merito di essersi inventato il pop-rock tecnologico di Radio Ga Ga, a Mercury va riconosciuta la grandezza di una delle sue migliori ballad, It’s A Hard Life, con tanto di video in costume. E di video in costume si tratta anche quello, famosissimo, di I Want To Break Free confezionata da John Deacon. A Brian May il compito di chiudere i singoli con la potente Hammer To Fall. In mezzo a questi pezzi di grande impatto vengono alternati brani riusciti e interessanti come Tear It Up e Man On The Prowl.

In sintesi,  i Queen con The Works si lanciarono a testa bassa nel caos musicale degli anni 80. Sembravano finiti dopo Hot Space, ma con quest’album tornarono rapidamente in vetta, e il successivo tour non fece altro che confermare l’ottimo stato di forma di Freddie Mercury e soci culminato nella leggendaria performance al Live Aid nel 1985.

Consigliato.

Annunci
Tagged with: , ,

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Attila said, on ottobre 11, 2010 at 09:09

    E se io ti dico che, dopo Hammer to Fall, quella che preferisco è “Machines (Back to Humans)”, con la voce sintetizzata? Non è che mi sputi?

    Ehm…

    Cordialità

    Attila

    Mi piace

    • Ares79 said, on ottobre 11, 2010 at 10:20

      Io adoro quella canzone, e anche Keep Passing The Open Windows.

      Mi piace

  2. Piero said, on luglio 12, 2012 at 19:04

    Secondo me è bello che i Queen abbiano sperimentato anche la musica elettronica,pero Machines (Back to Humans) è un po’ troppo forzata forse anche ridicola.Il brano piu bello dell’album apparte Keep Passing The Open Windows e Radio Gaga è senza dubbio la classica ballata pop-rock mercuriana It’s a Hard Life!!!!

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: