Le Grandi Recensioni

Pink Floyd – Meddle

Posted in dischi, musica by Ares on ottobre 6, 2010

La storia, o la leggenda, racconta che a cavallo tra anni 60 e 70 i Pink Floyd non se la passassero troppo bene.

Qualcosa non andava…tanto che tra il 1969 e il 1970 la band pubblicò Ummagumma (!!!), la colonna sonora di More (film di Barbet Schroeder nda) e Atom Heart Mother (!!!!!!!!)…

Non soddisfatti (EH???…dannati perfezionisti…) e in crisi (ma per favore…) tornarono in studio, iniziarono a improvvisare e dalle tracce registrate nel 1971, nacque prima una canzone lunga un’intera facciata del disco e poi Meddle.

Meddle è la prima opera che segna in maniera definitiva il sound e la carriera della band. Dopo questo sarebbe iniziata la stagione dei grandi concept album che terminò poi con The Final Cut e la morte dei Floyd sotto il controllo di Roger Waters.

Meddle è la sperimentazione pura, la ricerca dell’equilibrio che il quartetto andava cercando, l’equilibrio che avrebbe permesso la creazione dei capolavori successivi.

L’apertura (One Of These Days) e la chiusura (Echoes) sono l’alpha e l’omega pinkfloydiano: la prima è ossessione e futuro, un brano che potrebbe essere messo in qualsiasi club del mondo e suonerebbe (e suona) ancora attuale. L’altra è l’archetipo della suite, 23 minuti in cui la musica si dilata e i movimenti si alternano in un’atmosfera di rara perfezione, il primo passo, tralasciando Atom Heart Mother, del cammino che avrebbe portato a Dark Side Of The Moon e a brani come Shine On You Crazy Diamond.

Tra le due troviamo una ballata acustica che è un piccolo capolavoro del folk (A Pillow Of Winds), un pezzo simil-jazz leggero ed elegante dominato dal pianoforte (Saint Tropez), un blues acustico con un cane che ulula (Seamus) e un brano country chiuso dai tifosi del Liverpool che cantano You’ll Never Walk Alone (Fearless)…serve altro? Ah sì: prima che qualcuno lo venga a scrivere, la leggenda per cui in Saint Tropez Roger Waters pronunci “Rita Pavone” è, appunto, una leggenda. Le parole esatte sono “later by phone”, possiamo magari discutere sulla pronuncia inglese di Waters ma a che pro?

Ascoltatelo, i Pink Floyd sono tutta salute e Meddle è un capolavoro.

Annunci

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Sidistef said, on novembre 3, 2010 at 08:37

    Grande album, uno dei migliori e più floridi dei Floyd, tanto che appena ho potuto l’ho preso originale, ne vale la pena! Tra tutte non saprei che scegliere, Echoes? Ok, ma anche One of theese Days, dove credo che Gilmour metta in atto una vera scuola di slide in due, tre minuti di schitarrate scompigliate e fuori giri. Ma poi, forse, tra tutte resto affezionato proprio al “brano country – e aggiungerei anche molto blues – chiuso dai tifosi del Liverpool che cantano You’ll Never Walk Alone”… Mi ricorda troppo un certo viaggio…

    Mi piace

    • Ares79 said, on novembre 3, 2010 at 09:06

      Come non essere d’accordo su Fearless? Tra l’altro in passato era stata riproposta anche dai Black Crowes (!!!), avevo trovato un super bootleg di 8 cd pieno di cover di band e artisti che mai avrei pensato potessero far parte del loro background. C’era di tutto, dai Pink Floyd ai Beatles passando per Bob Marley…

      Mi piace

  2. Albygarden said, on novembre 6, 2011 at 22:59

    Un loop della canzone “One Of These Days” venne usato, in Italia, dal programma sportivo Dribbling e, prima come sigla del programma TG2 Ring.Io ero molto piccolo e forse Tu non ti pui ricordare!F A N T A S T I C A !!!

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: