Le Grandi Recensioni

Led Zeppelin – Physical Graffiti

Posted in dischi, musica by Ares on luglio 22, 2010

Si dice Led Zeppelin e si pensa immediatamente a Stairway To Heaven e Led Zeppelin IV…

Troppo facile, troppo banale.

Questo è il top dei Led Zeppelin, zero dubbi.

Physical Graffiti rappresenta l’apice creativo di Jimmy Page e soci alla metà esatta degli anni 70. Il 1975 è appunto l’anno di un doppio album che rappresenta la summa e la perfetta sintesi dei Led Zeppelin, l’album mastodontico che racchiude pezzi come l’iniziale e dirompente Custard Pie e poi In My Time Of Dying, Houses Of The Holy, Trampled Underfoot e Kashmir solo per il primo disco, mentre nel secondo trovano più spazio le atmosfere acustiche come Bron-Yr-Aur e rilassate con Down By The Seaside, ma è giusto citare altre ottime canzoni come In The Light, Night Flight e Sick Again.

Disco dal suono più aggressivo rispetto ai precedenti, sugli scudi John Bonham in stato di grazia assoluta e ispiratissimo. Ma anche gli altri non sono certo da meno: la voce di Plant è il solito urlo primordiale, Page disegna del rock blues psichedelico con la chitarra mentre John Paul Jones ricama arrangiamenti e linee di basso che i comuni mortali non sono nemmeno in grado di sognare.

All’epoca quest’album venne semidistrutto dalla solita critica ignorante: troppo lungo, dicevano…troppe canzoni inutili, ritenevano…Ten Years Gone o Black Country Woman (registrata in giardino di casa Page – se ben ricordo – con tanto di rumore d’aereo all’inizio) non possono essere considerate dei tappabuchi. Sono solo altre espressioni del genio ledzeppeliniano.

Physical Graffiti, capolavoro. Un lavoro ambizioso prima che il Destino iniziasse a voltare le spalle alla band, prima di scivolare nel delirio, prima della Fine.

Annunci

8 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. negrodeath said, on luglio 27, 2010 at 08:47

    Ambizioso di sicuro, però lo considero un sonoro fiasco da parte di un gruppo che si crede in grado di fare tutto e, purtroppo, rimedia un’imbarazzante sfilza di figurette (Boogie With Stu, Down By The Seaside, In My Time Of Dying, la terrible In The Light… tanto per dirne alcune). A parte Kashmir, Trumpled Underfoot e The Rover, non credo ci sia niente da salvare qui dentro. Lo dico solo perché, ahimè, ci lasci liberi di commentare pure noi rompicazzo.

    Mi piace

  2. Ares79 said, on luglio 27, 2010 at 16:44

    Forse Boogie With Stu e’ la piu’ debole del disco.
    Definire imbarazzante In My Time Of Dying significa meritarsi Gigi D’Alessio.
    O peggio.

    Mi piace

  3. ron70 said, on ottobre 27, 2010 at 17:35

    Sono un fan degli zep ma ritengo che gli album ottimi siano i primi 4.Questo,tolta Kashmir,si limita all’esercizio di stile:perfetto tecnicamente ma monotono e ripetitivo.Se analizzi i brani vedrai che si limitano quasi tutti ad un semplice riff di poche note ripetute sempre nello stesso modo e alcuni sono stiracchiati fino alla nausea(in my time…,in the light,ten years).Ciao.

    Mi piace

    • Ares79 said, on ottobre 27, 2010 at 23:33

      “Se analizzi i brani vedrai che si limitano quasi tutti ad un semplice riff di poche note ripetute sempre nello stesso modo”…

      Per citare gli Stones, “it’s only rock’n’roll but I like it”…

      Mi piace

  4. Ares79 said, on ottobre 28, 2010 at 10:30

    Poi, vogliamo proprio rompere i coglioni ai Led Zeppelin? Benissimo, comincio ricordandovi che Jimmy page e’ uno dei piu’ noti saccheggiatori di riff altrui come in Dazed And Confused e Babe I’m Gonna Leave You e la Stessa Whole Lotta Love tanto per citarne alcune. Meta’ del primo repertorio zeppelin e’ una totale ripresa di vecchi standard blues.

    Il discorso “semplice riff di poche note ripetute sempre nello stesso modo” non merita nemmeno il commento-stones…secondo me vi meritate, oltre a Gigi D’Alessio, anche i Negramaro e i Finley.

    Mi piace

  5. ron70 said, on ottobre 30, 2010 at 10:51

    Se non accetti le critiche non avviare proprio una discussione!!!!!!!!!!!Se apprezzi tutto quello che fa un grupo che ti piace devi avere qualche problema.Anche nel repertorio di Beethoven o Verdi ci sono opere minori che oggi non vengono più considerate dalla critica figuriamoci se è credibile affermare che un gruppo rock abbia fatto solo cose valide!!!Io ho dato motivazioni alle mie critiche ,se non hai argomenti per ribattere citare Gigi D’alessio non ti aiuterà a spuntarla nella discussione.Il fatto che hanno rubato molti brani non è un problema,il plagio fa parte della storia della musica tout court.Ritengo che dopo i primi 4 lp (e sono tanti)gli zep hanno avuto un calo d’ispirazione netto a parte pochi brani(No quarter,Kashmir,Achilles last stand):Spero tu non ti offenda.

    Mi piace

    • Ares79 said, on ottobre 30, 2010 at 12:15

      Un altro che sclera per niente, come ai bei tempi del post sugli Iron Maiden…

      Andiamo per punti e chiudiamo questa storia.
      1: Le critiche le accetto, ma definire noioso e ripetitivo un album basandosi su “semplice riff di poche note ripetute sempre allo stesso modo” e’ privo di senso e non la ritengo una motivazione valida. Per questo principio non dovremmo ascoltare Rock N Roll, Communication Breakdown, Living Loving Maid e decine di altre canzoni che hanno fatto la storia del rock. Sara’ che ho gusti diversi, ma i primi Led Zeppelin ormai mi annoiano e preferisco ascoltare gli ultimi lavori o qualche live.
      2: Mai detto che un gruppo rock fa solo cose valide. La merda la producono tutti, e’ inevitabile.
      3: Non mi offendo, ma fammi il favore di evitare i punti esclamativi.

      Mi piace

  6. InstantCrassic said, on marzo 3, 2011 at 00:09

    Grande…Anche io lo considero il piu bello dei Led Zep, insieme a Led Zeppelin II..il tanto osannato IV è invece quello che ascolto meno insieme agli ultimi 3..

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: