Le Grandi Recensioni

The Beatles – Revolver

Posted in dischi, musica by Ares on giugno 12, 2010

Avete presente la scena di Matrix in cui Neo prende la pillola e si sveglia nel mondo reale?

Ecco, ascoltare Revolver per la prima volta deve aver fatto questo effetto. Sicuramente lo ha fatto a mio padre, che ancora oggi, 44 anni dopo, ricorda il momento in cui lui e i suoi amici dell’epoca hanno ascoltato per la prima volta quest’opera che descrivere a parole è impresa impossibile. Indicibile, da svenire, come faceva Dante nella Divina Commedia. Secondo il racconto, mio padre e i suoi amici rimasero senza parole perche’ si resero conto di ascoltare qualcosa che non era mai nemmeno stato immaginato possibile. Una specie di sbarco alieno registrato su vinile.

Revolver è l’entrata nella Tana del Bianconiglio, lo stesso Bianconiglio che i Beatles avevano fatto intravedere (per poi inseguire) con Rubber Soul pochi mesi prima (mesi, non anni…l’evoluzione musicale dei Beatles è spaventosa perché nel giro di 2 anni, per esempio, sono passati da Help a Sgt Pepper’s, pensateci bene…).

Revolver segna l’inizio del periodo d’oro dei Fab Four, periodo che si concluderà con la registrazione di Abbey Road nel 1969, il loro maestoso canto del cigno.

Revolver racchiude in se’ tutti gli elementi che fino al 1969 saranno l’ossatura dei Beatles più innovativi, sperimentatori e geniali: dalle influenze indiane di Harrison (Love You To) e psichedeliche di Lennon (Tomorrow Never Knows), le ballate di McCartney (Here, There and Everywhere…McCartney lo ritiene il suo pezzo migliore nda) a cose più semplici e gaie come Yellow Submarine, le polemiche di Taxman, i racconti di For No One, esistenzialismo lennoniano di I’m Only Sleeping, salti di gioia con Good Day Sunshine e storie lontane e amare con Eleanor Rigby.

E molto, molto altro.

Revolver.

The Beatles.

Voto: capolavoro.

Annunci

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. skonch said, on giugno 13, 2010 at 00:33

    secondo me i lavori dei beatles dovrebbero avere una scala di valutazione esclusiva, valutare un album dei fab four rispetto agli album dei fab four…SONO ( e uso consapevolmente il presente) per tanti aspetti inarrivabili!!!

    Mi piace

  2. ron70 said, on ottobre 30, 2010 at 15:08

    D’accordo sulla recensione:Revolver è la raggiunta maturità dei Beatles.Dopo l’ottimo Rubber soul questo disco è quasi perfetto nella costruzione melodica dei brani.Maturità che materranno fino ad Abbey road.

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: