Le Grandi Recensioni

Quicksilver Messenger Service – Happy Trails

Posted in concerti, dischi, musica by Ares on giugno 10, 2010

Prendere un pezzo di Bo Diddley, dilatarlo all’inverosimile, infarcire con assoli.

Aggiungere che siamo alla fine degli anni 60, negli Stati Uniti, et voila’…

Non credo che questo Happy Trails dei Quicksilver Messenger Service sia un disco per tutti, anzi credo sia piu’ indicato a chi strimpella la chitarra. Non e’ facile e puo’ facilmente annoiare. Bisogna essere predisposti, bisogna amare le lunghe improvvisazioni e le suite, quella moda tutta psichedelica di allungare le canzoni, scomporle e ricomporle in continuazione.

Ma a suo modo e’ un gioiello e una pietra miliare, forse un po’ nascosta e quasi dimenticata e per questo vi rinfresco la memoria.

Consigliato: a chi vuole lasciarsi cullare dalla musica, nel buio totale.

Annunci

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Sidistef said, on giugno 25, 2010 at 08:35

    Who do you love… ta ta ta ta ta, who do you love….

    Grandissimo, e grandissimo tu che li hai ritirati fuori! Comunque ogni volta che qualcuno mi rispolvera i QMS, io rispondo con gli Spirit, Randy California alla chitarra, psichedelia americana allo stato puro…
    Ciao!

    Mi piace

  2. Crust said, on luglio 10, 2010 at 02:31

    Beh si Grandi anche gli Spirit, anche se loro avevan piu un nonsocchè di Jazz–

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: