Le Grandi Recensioni

Neutral Milk Hotel – In the Aeroplane Over The Sea

Posted in dischi, musica by Ares on maggio 7, 2010

Negli anni 90 me li ero persi…

Poi qualche tempo fa ho visto la riedizione di quest’album che non conoscevo, la copertina strana, i titoli delle canzoni…ho detto “EEEEEEEEEEHHH???” e l’ho ascoltato per bene.

Risultato: beh, non male. Strano, ma proprio per questo interessante. Il tipo di atmosfere poi riprese da Midlake e altri folkeggianti e countryeggianti artisti, band o singoli, che hanno invaso e si sono appropriati di una bella fetta della cosiddetta “musica indipendente”, anche se, a dire la verità, in questo In The Aeroplane Over The Sea non mancano gli inteventi elettrici così come non mancano strumenti “esotici” (sono sicurissimo di aver sentito anche delle Uillean Pipes) che vanno a creare contrasti sonori che spiazzano il fortunato (?) ascoltatore.

Rimane, per me, un disco difficile: non capisco se sia il delirio di uno con le crisi d’ansia o se sia frutto di una magistrale costruzione musicale di stati d’animo negativi. Paranoico? Anche. Triste? No, non direi. Ansioso? Eccome!

Dopo qualche ricerca in rete, ho letto che questo secondo album dei Neutral Milk Hotel (il primo non l’ho mai sentito e non so se lo ascolterò mai) è considerato un disco di culto del decennio d’oro, e uno dei capolavori dell’indie-rock.

Io non so cosa pensare…a volte sembra un disco folk, a volte sembra un disco grunge, ma con quegli strumenti “esotici” che saltano fuori di tanto in tanto si perdono i punti di riferimento. Quindi…

voto: boh?

consigliato: boh?

Annunci

5 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. bixx108 said, on maggio 7, 2010 at 13:03

    Vedi il genio di Spotify (so che ho rotto i coglioni)? Tu dici un disco che non ho mai sentito nominare e io me lo ascolto immediatamente.

    questo qui e’ molto passabile in ufficio

    Mi piace

    • Ares79 said, on maggio 7, 2010 at 13:17

      Passabile? Ma ti piace o no? Io non lo capisco…

      Mi piace

  2. bixx108 said, on maggio 7, 2010 at 13:34

    ma comunque una canzone che si chiama Communist Daughter merita solo per il titolo

    Mi piace

  3. foxtrot said, on maggio 12, 2010 at 09:27

    Dopo l’ascolto la definizione tra quelle che hai dato con la quale mi ritrovo di più è sicuramente ‘strano’…un album molto particolare…dopo pochi secondi e il riff di chitarra iniziale ero già pronto a spegnere tutto…poi, dandogli fiducia, ho iniziato ad apprezzarlo per la ‘follia’ che esprime in certi passaggi e perché non ti lascia quasi mai un punto di riferimento ben preciso sulle reali intenzioni della band.
    Non il mio genere preferito ma comunque un ascolto decisamente interessante.

    Mi piace

  4. akplm said, on febbraio 14, 2011 at 19:59

    per me un capolavoro. al primo ascolto mi sono accorto che non era un disco qualsiasi

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: