Le Grandi Recensioni

Living Colour – Time’s Up

Posted in dischi, musica, richieste by Ares on maggio 1, 2010

richiesto da Skonch che ringrazio perché è sempre un piacere ascoltare album simili.

Adoro la musica degli anni 90, si è capito. E in fondo questo è il mio più grande problema: non riesco ad accettare che quel decennio sia finito e abbia lasciato spazio alle troppe cose ignobili uscite negli ultimi anni.

Oggi viene trattato uno dei dischi simbolo di quel decennio:

Chi pensa che i neri americani sappiano fare solo blues, r’n’b e rap o non ha capito una mazza del mondo oppure non ha mai ascoltato i Living Colour. Ma non aver mai ascoltato i Living Colour significa non aver capito una mazza del mondo, quindi il cerchio si chiude.

Cosa suonavano i Living Colour? Funk metal, per farla breve. Picchiavano come fabbri, con la maestria che solo pochi eletti possono avere. Vi piace il crossover e pensate che Faith No More e Primus siano maestri? Bene, questi c’erano arrivati prima.

Time’s Up pubblicato 20 anni fa, è il secondo album dei Living Colour, quattro fenomeni che sono stati esponenti di uno dei migliori esempi di autentico crossover mischiando sapientemente il funk col metal, il rock col soul, jazz e hip hop. Fondati sul lavoro chitarristico di un genio della seicorde come Vernon Reid e sul cantato di Corey Glover, i Living Colour sono stati probabilmente l’unica band hard/heavy composta da musicista afroamericani.

Time’s Up non è un disco facile. Va ascoltato e riascoltato per cogliere gli innumerevoli aspetti e le innumerevoli influenze che lo compongono. Un melting pot di generi che stordisce l’ascoltatore e fa drizzare le orecchie e provoca un incessante headbanging. Strano invece che il pezzo più famoso del disco alla fine sia una ballata, Love Rears Its Ugly Head, ma il mondo del mercato discografico e i gusti del pubblico sono entità che lavorano in modo misterioso. Questo non significa che non ci siano altri brani degni di nota come la title-track, Pride, Elvis Is Dead, Solace Of You e Information Overload.

Un album da (ri)ascoltare di una grandissima band da (ri)scoprire. Per respirare un po’ di quell’aria tanto sana che si respirava 20 anni fa.

Voto: 9

Consigliato: a chi vuole conoscere il crossover.

Annunci
Tagged with: ,

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. FDV said, on maggio 3, 2010 at 13:12

    anch’io spesso faccio fatica a distaccarmi dagli anni 90… la si respirava voglia di far musica e in un decennio è stata prodatta tanta buona musica che perfino la spazzatura di quegli anni (c’è sempre della merda che gira in tutti i periodi) è meglio di quello che producono oggi giorno e le spacciano come HIT….
    quello che mi chiedo è … cosa c’era in quegli anni che ora non c’è più? possibile che non ci sia un movimento di rivoluzione musicale come negli anni 60 che non ci siano più le grandi band di una volta?
    c’erano i guns i van halen i queen i led zeppelin etc… … e ora??? solo mestizia? mah..

    Mi piace

    • Ares79 said, on maggio 3, 2010 at 13:51

      In effetti rispetto a quel decennio c’e’ stato un crollo verticale…se ci pensi bene, chi riesce a fare ancora cose di ottimo livello sono sempre quelli della “vecchia guardia”, i Them Crooked Vultures possono essere l’esempio perfetto.
      Non conosco le cause, ma conosco gli effetti: un mare di gruppetti col look figo che suonano la stessa identica cosa di tutti gli altri gruppetti col look figo. Le cose ben fatte ci sono, ma sono relegate agli inferi e per trovarle/scoprirle bisogna fare ricerche folli o avere culo (come e’ capitato a me coi Midlake).

      Mi piace

  2. Stefano Dall'Agata said, on maggio 16, 2010 at 18:50

    Concordo sulla “fine della musica”, ma la daterei tra le fine degli anni “80 e l’inizio degli anni “90.
    Time’s Up è un bel disco e per me che Solace of You è un capolavoro.
    http://sdallagata.wordpress.com/2010/05/16/mi-sei-di-conforto/

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: