Le Grandi Recensioni

Izzy Stradlin – Smoke

Posted in dischi, musica by Ares on aprile 27, 2010

Quando si affronta un album di Izzy Stradlin è importante avere la mente sgombra e il giusto approccio.

Devi disimparare cio’ che imparato hai – direbbe Yoda – e il vecchio e saggio Maestro Jedi ancora una volta ci avrebbe consigliato bene. Ora, sgombrata la mente, serve l’approccio: Izzy Stradlin = rock’n’roll. Ok, mai avuto problemi in questo senso, andiamo!

Il caro Izzy resta sempre una garanzia di sano rock americano: chitarroni in overdrive, bei riff, assoli, ritornelli semplici e orecchiabili e, dato il background e la storia personale del nostro eroe, un pizzico di hard rock losangelino alla pistole e rose che lui, proprio lui, ha contribuito a plasmare. Aggiungere anche quell’altro pizzico di blues che non puo’ e non deve mai mancare e il gioco è fatto, benvenuti negli USA.

Ecco che Nothing On Me e Too Hot sono il semplice rock che tutti potrebbero aver scritto, ma guarda un po’ solo a lui vengon in mente queste cosine. 30k Up ha quell’andamento alla Bo Diddley che ci piace tanto, e una chitarra slide che ci piace anche di piu’. Dehydrated scorre tranquilla verso Comfort Zone che ha il timbro tipico di un pezzo di Tom Petty, altro punto di riferimento del rocker americano.

La successiva Snow è la canzone piu’ enigmatica dell’album: forse e’ una canzone grunge, ha dei passaggi che renderebbero felice Chris Cornell. E ci spiazza, possibile che l’album stia virando verso rotte sconosciute? Niente paura, I’m Breathing In torna sul sentiero battuto del rock-blues e in poco piu’ di 2 minuti ci ricorda che esiste un modo di suonare che solo gli americani conoscono. Le successive Gotta Go e Driving Down ci ricordano chi è che scriveva i pezzi fighi nei Guns n’ Roses…con una voce diversa potevano finire in Appetite For Destruction.

Si chiude con la title-track, un brano strumentale che ad essere sinceri non lascia il segno. Peccato, perché questo è un disco piacevole e senza fronzoli, avrebbe meritato una migliore chiusura.

Comunque Izzy sta bene, e questo deve farci gioire.

Voto: sufficienza piena, nulla di incredibile, ma l’onesto lavoro di un grande e onesto musicista.

Consigliato: solo agli appassionati del genere.

Annunci
Tagged with: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: