Le Grandi Recensioni

Roddy Doyle – Oh, Play That Thing

Posted in libri by Ares on aprile 21, 2010

Seconda parte della trilogia The Last Roundup, narra la vita di Henry Smart in America nel periodo della Grande Depressione e del Proibizionismo fino agli anni 40 del Novecento.

Edito in Italia da Guanda col titolo Una faccia già vista, è un romanzo storico che ha perso molto dei connotati originali: il tema principale è quello dell’esilio e per questo ha molti piùelementi del racconto piacaresco.

Henry Smart ha raggiunto gli Stati Uniti, ma non sa che il suo passato non lo ha certo dimenticato. Attraverso New York e la Chicago dei gangster e del jazz (tra i personaggi che incontriamo ci sono anche Al Capone e uno spassoso Louis Armstrong, amico e protettore del protagonista), il racconto diventa una testimonianza delle innumerevoli difficoltà della vita da immigrato sempre in bilico tra la legalità e il crimine, una vera lotta per la sopravvivenza nel caos delle grandi citta’ americane tra gli anni 20 e 40.

Al tema della vita dell’immigrato/esiliato si alterna il tema più ampio e cardine dell’opera di Doyle ovvero quello del passato sotto forma di nostalgia per la terra natale, e in forma di vecchi compagni d’armi decisi a tutto pur di portare a termine la loro vendetta. Amore e odio verso l’Irlanda, il protagonista rappresenta le due anime del flusso migratorio irlandese verso gli Stati Uniti: un uomo deciso a rifarsi una vita e avere un ruolo nella società, e un fuggiasco costretto ad abbandonare casa e famiglia che vive nel terrore di trovarsi davanti i suoi assassini.

Narrazione dal ritmo frenetico come la Chicago del jazz e dei contrasti razziali, dei gangster e del Proibizionismo. Un sottofondo oscuro e criminale che cattura il protagonista e, inevitabilmente, lo porta a rischiare la vita suo malgrado.

Romanzo di lotta, esilio e memoria, una grande e magnifica metafora per dipingere i grandi problemi dell’Irlanda e degli irlandesi attraverso due tematiche ampie e dolorose come la Guerra Civile e l’abbandono della patria. Una grande allegoria che non cade nel facile gioco del giudizio politico o morale.

La seconda parte delle avventure di Henry Smart si conclude negli anni 40, dopo anni di pregrinazioni attraverso gli Stati Uniti, quel che succede in seguito lo scopriremo nel terzo capitolo (The Dead Republic) appena pubblicato.

Voto: 9

Consigliato: a chi vuole scoprire nuove cose irlandesi e vuole sapere in che guai è finito Henry Smart.

Annunci
Tagged with: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: