Le Grandi Recensioni

Tucker Max – I hope they serve beer in hell

Posted in libri by Ares on aprile 15, 2010

Tucker Max e’ un genio del male.

Questo libro parla di spaventoso abuso di alcool e di come l’alcool sia in grado di rendere qualsiasi donna una prostituta senza alcun rispetto per la propria dignita’. E di come l’alcool possa ridurre un uomo a un’autentica merda umana.

Le sbronze e il contorno di ragazzotti americani bifolchi e ignoranti sono ai confini della realta’. Le avventure narrate sono cose che potrebbero essere considerate crimini contro l’umanita’ e l’intelligenza.

Io sono stato sul punto di morire dalle risate diverse volte.

Consigliatissimo

Ares

Annunci
Tagged with: ,

7 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. blue bottazzi said, on aprile 15, 2010 at 20:51

    Io non creda che esista l’alcolismo. Credo sia una leggenda del puritanesimo anglosassone. Non che non esistano alcolisti. Ma l’alcolismo è la spia, il sintomo, non il problema…

    Mi piace

  2. Ares79 said, on aprile 15, 2010 at 21:00

    Quindi esistono gli alcolisti ma non l’alcolismo?

    Mi piace

  3. blue bottazzi said, on aprile 15, 2010 at 21:09

    Credo. Penso. Sì.
    Che esistano disturbati — senza offesa e per tanti e diversi motivi — che annegano nell’alcol — ma non che esista un babau che fotte la gente e che si chiama alcool… è un’invenzione del perbenismo puritano. Loro – gli anglosassoni – hanno mille altre cose belle, ma noi prendiamo solo le peggiori: se un pregiudicato cocainomane investe sei persone che aspettano l’autobus, la risposta del potere è di impedire a sessanta milioni di persone di bere due bicchieri di vino a cena…

    Mi piace

  4. Ares79 said, on aprile 15, 2010 at 23:04

    E tutta questa menata cosa ha a che fare con il libro di un tizio che racconta mille avventure assurde tra sbronze e ragazze geneticamente portate alla prostituzione?

    Mi piace

  5. bixx108 said, on aprile 16, 2010 at 04:11

    Io ridevo solo a leggere il nome “El Bingeroso”. Uno di quei libri che non puoi portare in luoghi pubblci perche’ altrimenti la gente ti guarda male quando scoppi a ridere e non riesci a smettere.

    Mi piace

  6. blue bottazzi said, on aprile 16, 2010 at 06:48

    mi hai fatto una domanda ed io, per gentilezza, ti ho risposto. Tutto qui.

    Mi piace

  7. Ares79 said, on aprile 16, 2010 at 07:14

    Non hai risposto all’altra domanda…

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: