Le Grandi Recensioni

George Martin – Summer Of Love The Making of Sgt Pepper

Posted in libri, musica by Ares on aprile 15, 2010

Chi meglio di George Martin può raccontarci chi erano i Beatles?
Chi meglio di George Martin può raccontarci come erano i Beatles?

Nessuno.

E di quale disco ogni fan dei Beatles che si rispetti vorrebbe conoscere ogni dettaglio e aneddoto della sua creazione?
Sergeant Pepper’s Lonely Hearts Club Band, naturalmente.

More about Summer of love

Questo è il libro che fa per voi, Summer Of Love è la testimonianza dell’uomo che è stato in cabina di regia coi Fab Four per tutta la durata della loro carriera.

Non è solo un racconto infarcito di interessanti annotazioni tecniche, ma una testimonianza ancor più veritiera di altre a proposito dei quattro baronetti di Liverpool, testimonianza dell’uomo che li ha conosciuti meglio di chiunque altro.
Com’era Lennon in studio di registrazione?
E il talento smisurato di Paul McCartney?
George Harrison? Da dove nasceva quella sua aura mistica?
E il tanto (troppo) bistrattato Ringo Starr? Qual era il suo ruolo nella band (secondo Martin era fondamentale, ma non vi spiego il motivo…)?

Da dove sono nate quelle canzoni che hanno dato vita a quello che forse è il miglior disco pop mai registrato?
Come sono state registrate?
Non solo, cosa piu’ importante è la testimonianza di affetto di George Martin verso quei 4 ragazzi che hanno cambiato il mondo e la vita di tanta gente.

Consigliato a tutti.

Ares

Annunci
Tagged with: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: