Le Grandi Recensioni

Fuzz, The Sound That Revolutionized the World

Posted in documentari, DVD, musica by Ares on aprile 14, 2010

Solo io potevo andare a vedere un documentario sull’effettistica per chitarra.

Un documentario sul fuzz, quella distorsione sporca, rumorosa, acida che (ed e’ vero) ha cambiato la musica. Ma anche un documentario in generale su quel mondo sotterraneo popolato da gente matta che, ferrata in materia di elettronica, si diverte a costruire aggeggi per far rumore.

Tanto per farvi capire di cosa si parla, il fuzz è il suono del riff iniziale di Satisfaction dei Rolling Stones (nel registrare la canzone, Keith Richards uso’ il primo fuzz della storia, il Maestro Fuzzbox nda). Suono che dagli ani 60 in poi e’ cresciuto ed e’ stato reinterpretato e migliorato da tanti smanettoni e nerd e ingegneri appassionati di musica e rumore.

Di fuzz ce ne sono a decine, piu’ o meno tutti uguali, tutti con le loro particolari caratteristiche che poi son sempre le stesse: perche’ alla fine questi pazzoidi di musicisti/ingegneri non fanno altro che copiare e riproporre circuiti che esistono da piu’ di 40 anni. A volte li progettano e costruiscono in modo da fare piu’ casino, a volte li fanno piu’ malleabili, a volte li rendono del tutto ingestibili.

Non interessa a nessuno, tranne a quelli che si divertono a suonare e a premere su questi cosi per tirare fuori dei suoni assurdi.

Insomma, roba per aficionados dello smanettamento chitarristico e relativa effettistica.

(questa quì sopra è roba mia…notare il Big Muff…nda)

Non ci avete capito un cazzo, vero? Nemmeno io, come quando ho visto J Mascis e la sua collezione di Big Muff (il video e’ tratto dal documentario)…ma fatevene una ragione, leggere queste righe forse vi ha fatto scoprire qualcosa di nuovo.

“it was supposed to be a radio, now it’s a laser”…in questa frase di Dan Miller, un turnista che ha suonato coi They Might be Giants, c’e’ il senso di tutto questo mondo fatto di malati di mente che si divertono a creare cose che fanno un sacco di rumore e, a noi chitarristi malati, fanno ridere un sacco.

Ares

Annunci
Tagged with: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: